Origini - I Pionieri

Maria Deraismes (1828 - 1894)

Giornalista attiva nel campo politico, sostiene la parità dei diritti civili ed il voto elettorale per le donne, l'introduzione di una scuola laica e - fatto nuovo in quell'epoca - la protezione legale dell'infanzia. Acquista notorietà anche per le sue doti oratorie. Auspica l'uguaglianza femminile, diffusa e riconosciuta dalle leggi. Il suo movimento di opinione si diffonde al punto che alcune Logge massoniche francesi lo sostengono pubblicamente.

Georges Martin (1844 - 1916)

Senatore e Consigliere alla Municipalità di Parigi, Georges Martin è assertore antesignano del ruolo che le donne rivestono nella società. Personaggio di azione, giovanissimo aveva combattuto con Garibaldi per l'Unità d'Italia nel 1866 nel Trentino. Iniziato alla Massoneria a Parigi nel 1879, è tra i fondatori della Gran Loggia Simbolica "Scozzese", fra i primi a sostenere iniziazioni femminili.

14 Gennaio 1882

La Loggia maschile "Les Libres Penseurs" di Pecq, già appartenente al Grande Oriente di Francia, Obbedienza riconosciuta e rigorosamente maschile, conferisce a Maria Deraismes l'Iniziazione Massonica per i primi tre Gradi.
Nei successivi undici anni Maria Deraismes coopta e istruisce altre sedici donne di grande valore intellettuale e umano ai principi massonici; queste pioniere sono Marie Béquet de Vienne (1854-1913), sposata con Léon Béquet, appartenente all'alta borghesia parigina, filantropa ed animatrice di numerose opere sociali, fondatrice di un “rifugio-laboratorio” aperto alle donne incinta o in difficoltà, associazione riconosciuta di pubblica utilità fin dal 29 luglio 1880 e che esiste tuttora con il nome di Fondation Béquet de Vienne; Marguerite Cremnitz (1848-1918), detta Parrhisia, presidente dell’opera degli asili nido parigini; Louise David; Charlotte Duval; Anna Féresse-Deraismes, sorella di Maria; Maurice Lévy, Maria Arundale-Martin, omonima della coppia, animatrice del giornale La Citoyenne, redattrice al Journal des Femmes (1891-1910) e co-fondatrice del gruppo de La Solidarité des femmes (1891); Irma Lâiné, detta Marie-Georges Martin (1848-1914), moglie di Georges; Florestine Mauriceau (sorella d’Eliska Vincent), prima donna amministratrice di un istituto di beneficenza a Parigi (1896); Julie Pasquier, tesoriera della Federazione francese delle Società Femministe (1892) e co-fondatrice dell’Unione Femminista Socialista (1901); Marie Pierre, sorella di Eugénie Potonié-Pierre, una delle prime donne medico; Myrtille Reugenet e la sorella Maria Pognon, della Ligue du Bien Public, Clémence Royer (1830-1902), femminista, filosofa, antropologa, archeologa, giornalista, economista, fisica, insegnante, conferenziera, traduttrice e divulgatrice di Darwin, romanziera, membro della Società di Antropologia di Parigi, fondatrice e segretaria generale della Società di studi filosofici e sociali, Eliska Vincent (1841-1914), co-fondatrice della Società per la rivendicazione dei diritti della donna (1868), presidente-fondatrice dell’organizzazione militante socialista e Louise Wiggishoff, vice-presidente della Società per il miglioramento della condizione della donna (Associazione di L. Richer), una delle prime donne amministratrici di una mensa della cassa delle scuole di arrondissement, fondatrice del patronato "gli Amici dell’adolescenza" e del Consiglio nazionale delle donne francesi e delegata a tutti i congressi femministi svoltisi in Francia fino alla sua morte, avvenuta il 21 dicembre 1903.

4 Aprile 1893

Georges Martin, Alto Grado della Loggia Simbolica Scozzese, e Maria Deraismes, fondano la prima Loggia mista, maschile e femminile, la Gran Loggia Simbolica Scozzese Mista di Francia “LE DROIT HUMAIN”, che adotta il Rito Scozzese Antico e Accettato ed è aperta a tutti senza distinzione di sesso, religione, razza o nazionalità: nasce la Massoneria Mista.

Maggio 1893

Georges Martin deposita presso la prefettura di Parigi il testo della Costituzione della Gran Loggia Simbolica Scozzese di Francia "LE DROIT HUMAIN" in cui l'Ordine riconosce di basare il suo Tempio Massonico sul libero pensiero, la morale, la solidarietà e la giustizia sociale. Tutti i membri dell'Ordine avrebbero dovuto diffondere questi ideali.

11 Maggio 1901

Poiché alcune personalità massoniche straniere avevano chiesto di poter istituire anche nei loro paesi la Massoneria Mista, la Grande Loggia diviene l'Ordine Massonico Misto Internazionale “LE DROIT HUMAIN” diretto da un Supremo Consiglio residente a Parigi.
Viene pubblicata ufficialmente la Costituzione dell'Ordine Massonico Misto Internazionale “LE DROIT HUMAIN”